13 agosto 2017

Sono diventata gelosa dei miei stessi ricordi.

Non credevo potesse essere possibile amando follemente la fotografia, ma il punto è proprio questo: non credo di amarla più come una volta. Le idee si sono fatte confuse e confuse sono anche le fotografie, tanto che farei di tutto per mostrare e allo stesso tempo nascondere. Cosa succede? Dr. Jackyll & Mr. Hyde? Sì, può essere. Fatto sta che in un determinato arco temporale ho deciso di scattare queste fotografie, senza però dare indicazioni, se non la data. Perché lo sto facendo? Perché sono diventata gelosa dei miei ricordi.









12 giugno 2017

Fotografie Amministrative 2017

Che cosa posso dire adesso che si è conclusa questa campagna elettorale nella mia città? Confesso che vedere le percentuali dei votanti mi ha ferita e non poco, appena la metà. Questo mi fa inevitabilmente pensare che solo a quella metà è importato del voto e dell'occasione di poter cambiare in maniera concreta Spezia, ma almeno informarsi! Il menefreghismo dei cittadini mi ha distrutto il cuore. Ma in realtà io mi considero fortunata per la possibilità che mi è stata data per poter partecipare da candidata con Lorenzo per combattere con i propri valori e speranze, ho fatto bene a partecipare perché mi ha insegnato davvero moltissime cose sia dal punto di vista politico che  quello umano. Ho capito che in gioco c'era la mia città e in cuor mio sentivo di dover far qualcosa anche io, dare il mio piccolo contributo. Vorrei specificare prima di essere fraintesa: non ho fatto questa esperienza perché anche io voglio diventare sindaco, ma perché volevo provare a lanciare un forte e chiaro messaggio con un gruppo di persone che erano sulla mia stessa barca a remare con fatica per salvare La Spezia, la nostra città! 

Che cosa farò adesso? 






























19 maggio 2017

Luminosità e saturazione

Mi sono decisa a portare a termine il mio progetto fotografico che ho cominciato lo scorso anno: “ La Spezia, la mia città”.La chiave di lettura di queste fotografie è la naturalezza e la spontaneità. Come mezzo di comunicazione uso una Sony x100, ma non so quanto questo possa essere rilevante. Il mio obiettivo è riuscire ad andare oltre, immedesimarmi nei miei soggetti e mostrare quello che provano dal loro punto di vista. 

La scelta della luminosità e la saturazione servono per fare ampliare l’effetto del mio messaggio. 

Spero di potervi mostrare al più presto qualcosa di frizzante 👀😎




                 




12 maggio 2017

Vergine che piange

Ho visto questa statua molte volte tornando da scuola, così ho deciso di darle un nome: Vergine. Posizionata nei giardini storici della Spezia, guarda la strada, con la stessa espressione ed lì ferma da molti anni. Col tempo, Vergine si è resa conto di non poter far nulla per il suo destino, se non continuare a guardare il solito punto dove passano molti autobus. Soffre molto ed io l'ho capito molto bene perchè ho notato che, per un attimo, il suo viso fosse rigato di lacrime.



29 aprile 2017

Sono solo una cittadina

Appassionata di fotografia come pochi miei coetanei ho scelto la mia città. Forse perché ci sono cresciuta o perché guardandola un po' da ogni punto vista ho capito quando fosse bella la mia terra. La Spezia è una città sul mare situata nel Golfo dei Poeti e vai a capire perché. La nostra piccola capitale marittima mi ha dimostrata fin da piccola quante potenzialità avesse e pochi la gratificassero. Ho fatte le colonie al Parodi, che è una zona collinare che si trova sopra la nostra città dove c'è anche un ampia e bella palestra nel verde, tutto sommato davvero pratica e necessaria. Ho fatto le colonie in Palmaria che è un isola di straordinaria bellezza che si guarda dal mare il nostro Golfo. Sin da piccola ho visto dei luoghi di grande potere turistico e cittadino, ma qualcosa è andato storto. Crescendo e imparando a leggere il giornale, ho visto un'altra realtà, che dall'interno sembrava autodistruggersi e dall'esterno una piattaforma politica e logistica che stava andando in frantumi. Ma ho voluto vederci chiaro e così ho cominciato a fotografare La Spezia, la mia città! Per qualche egoistica ragione sono stata convinta che avesse bisogno di me e delle mie fotografie. Quando ho sentito questo richiamo, come se avessi visto la Madonna, ho iniziato a sgobbare, leggendo e ascoltando a più non posso e così sono riuscita a penetrare nella società che mi circondava. Aldilà delle persone che ho conosciuto e delle cattiverie che solo certi adulti sanno fare, mi sono concentrata esclusivamente del mio punto di vista. Volevo che i cittadini vedessero quello che vedevo io con i miei occhi, speravo che rimanessero a bocca aperta come lo sono rimasta io, ma anche questa volta manca qualcosa; la grinta e la forza di migliorare. Io non pretendo di salvare il mondo con la fotografia, ma solo di mostrare ai miei amici cittadini quanto grande valore abbiamo, quanto possiamo essere grandi e poter andare orgogliosi della nostra città, anziché continuare a distruggerla come si sta realmente facendo, per un motivo o per l'altro che non mi interessa perché ho già troppa tristezza addosso, ma lo stanno facendo!


















      P:S: chi ama La Spezia dovrebbe mostrarlo al prossimo attraverso una fotografia. 


In evidenza

Sono diventata gelosa dei miei stessi ricordi.

Non credevo potesse essere possibile amando follemente la fotografia, ma il punto è proprio questo: non credo di amarla più come una volta...